\

tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

LINGUE E DIALETTI DEI CINESI DELLA DIASPORA

 


Autore Antonella Ceccagno
Editore Giunti, Firenze-Milano
Prima edizione 2003
Pagine 48
N.ISBN 978-88-09-03307-8

Presentazione
La ricerca "Lingue e Dialetti dei Cinesi della Diaspora" è parte integrante del progetto di formazione Immigrati e Territorio, finanziato dalla Provincia di Prato con risorse afferenti alla Misura C4 del Programma Operativo Regionale Obiettivo 3 del Fondo Sociale Europeo.
La Misura C4, come è noto, ha come obiettivo essenziale la promozione e la costituzione di un sistema diffuso di formazione permanente degli adulti, al fine di migliorarne le competenze professionali, sociali e relazionali e di rafforzarne la collocazione all'interno del mercato del lavoro.
In tale ottica la presente indagine, condotta su un campione di cinesi adulti residenti nell'area pratese, rappresenta un primo interessante tentativo per cogliere bisogni, aspettative e problematiche di un gruppo etnico fortemente connotato, la cui consistenza ed il cui attivismo economico costituiscono ormai tratti consolidati del quadro sociale provinciale e regionale.
In questo senso le risultanze della ricerca, volta in primo luogo ad analizzare il livello delle competenze linguistiche presenti all'interno della comunità di riferimento, forniscono elementi di conoscenza rilevanti per la programmazioni di nuovi interventi di formazione a vantaggio della comunità asiatica residente - interventi che sono tanto più necessari quanto più si accresce e si consolida il peso e la strategicità di tale componente all'interno della collettività locale allargata -, nonché per la progettazione di specifiche misure di politica attiva del lavoro.
Occorre peraltro rilevare che, grazie alla ricchezza dell'apparato conoscitivo utilizzato dall'autrice, ciò che emerge da presente rapporto è un vero e proprio spaccato della comunità etnica o, comunque, di parti rilevanti di essa. L'analisi delle risposte fornite dai soggetti contattati delinea infatti un ricco tessuto di rappresentazioni e di aspettative, ove l'elemento basilare della competenza linguistica emerge con snodo critico attraverso cui vengono in evidenza dinamiche di mobilità all'interno dell'economia "etnica", processi di evoluzione e di ristrutturazione delle reti di rapporti familiari e parentali, possibili fratture generazionali, tensioni interne e con l'esterno.
Ed è sotto questo aspetto che la ricerca, in aggiunta ai contenuti direttamente applicabili in chiave di programmazione formativa, dispiega un'ulteriore significativa valenza cognitiva: l'analisi di ciò che è "altro" - in questo caso, il sistema apparentemente chiuso della comunità e dell'economia etnica - quale opportunità per gettare luce sulle trasformazioni che interessano quella che, da sempre, consideriamo la nostra economia e la nostra società; ad esempio, per comprendere alcuni dei cambiamenti più recenti della forma produttiva del distretto industriale. Prato, la sua organizzazione industriale, dovrà infatti fare i conti con i processi di internalizzazione dell'economia globale.
Ciò implica una crescita del livello generale delle conoscenze relative alle culture dei linguaggi, alle forme dell'agire economico dei paesi in via di sviluppo che si affacceranno, a breve, sulla scena del mercato mondiale. Nei confronti di questi nuovi soggetti il nostro distretto deve manifestare e affermare tutte le sue capacità per far sì che tale occasione non diventi una competizione selvaggia ma un momento di nuova opportunità di crescita economica e di benessere per tutti.
Il lavoro che qui viene presentato rappresenta quindi un rimarchevole intervento che, anche se con le caratteristiche della microprogettualità, può contribuire all'adeguamento della nostra cultura economic-﷓sociale, alle sfide dei prossimi decenni.

Fabio Gíovagnoli - Assessore della Provincia di Prato per le Politiche Economiche, del Lavoro e Formazione Professionale
Paolo Abati - Assessore del Comune di Prato per la Cultura e Università

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017

Copyright Centroriente 1999-2016