tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

LE SOCIETÀ SEGRETE IN CINA (1840-1911)

 

Le società segrete in Cina (1840-1911)

Autore Fei-ling Davis
Editore Edizioni Ghibli, Milano
Edizione 2013 ( 1a edizione:1971 Einaudi Editore, Torino)
Pagine 298
Titolo originale Primitive revolutionaries of China. A study of secret societes 1840-1911
© 1971 Giulio Einaudi Editore, Torino
Traduzione (dall'inglese) di Aldo Serafini
N. ISBN 978-88-6801-001-0


«UN ORIGINALE CONTRIBUTO ALLO STUDIO DI ALCUNI TIPI DI MOVIMENTI POPOLARI NELLE SOCIETÀ MODERNE, CHE VA OLTRE LO SPECIFICO INTERESSE DELLE RICERCHE SULL'ESTREMO ORIENTE»    E.J. Hobsbawm

Come tutte le società la cui esistenza è fondata sull'irrazionale subordinazione degli interessi della maggioranza della popolazione a quelli di una esigua minoranza, la Cina imperiale era lacerata - sul finire del secolo scorso - da un insanabile conflitto di interessi. È questo il contesto in cui si trovarono ad agire le società segrete, che presto assunsero una funzione fondamentale, organizzando e guidando le rivolte popolari, creando una sintesi politica tra le varie forze destinata a rovesciare la dinastia Manciu. In questo libro una studiosa cinese, formatasi in Europa, si è proposta di collegare lo studio del singolare fenomeno delle società segrete a quello dei primi albori della rivoluzione, mettendo via via a fuoco l'apparizione delle società, la metamorfosi delle loro attività, le scelte ideologiche e organizzative, la ricerca degli alleati di classe, e infine il loro crescente ruolo sociale, economico e politico.

Fei-ling Davis è nata nel 1940 a Chongqing, in Cina. Seguì in Inghilterra la madre, risposata a un inglese, e compì i suoi studi (in antropologia sociale) nelle Università di Londra e di Grenoble. Ha curato una raccolta di scritti di Lin Biao, è stata Lecturer di sociologia e antropologia presso due college di Londra.

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014