tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>EDITORIA>LA LEGGE E IL RITO

LA LEGGE E IL RITO
Lineamenti di storia del diritto cinise


Autore Renzo Cavalieri
Editore FrancoAngeli, Milano
Prima edizione 1999
Pagine 222
Prefazione Gabriele Crespi Reghizzi

Per molti secoli, la storia del diritto cinese Ŕ stata segnata dal contrasto tra due opposte scuole di pensiero. Da un lato quella legista, che nella legge scritta (fa), e in particolare nella legge penale, vedeva il pi¨ efficiente tra gli strumenti di governo; dall'altro quella confuciana, storicamente prevalente, che invece manifest˛ costantemente la propria ostilitÓ nei confronti delle leggi e dei tribunali e la propria sfiducia nella capacitÓ di queste istituzioni di disciplinare armoniosamente i rapporti sociali, affermando all'opposto la necessitÓ di fondare l'ordine della societÓ sull'educazione e sul rito (li).
Dopo i primi tentativi di occidentalizzare il sistema giuridico cinese operati all'inizio del Novecento, con la rivoluzione comunista e la fondazione della Repubblica Popolare Cinese (1949), il dibattito sul rapporto tra legge e rito mut˛ profondamente, tingendosi dei toni marcati dell'ideologia di Mao. Fu in particolare in seguito allo strappo con Mosca (1958) che un nuovo giusnichilismo, in larga parte ispirato alla tradizione confuciana, prese il sopravvento nell'ideologia e nella pratica politica maoista, sino a condurre, all'epoca della Rivoluzione Culturale (1966), alla pressochÚ totale cessazione delle attivitÓ degli organi dello stato e alla persecuzione fisica dei giuristi.
L'avvio della riforma economica e la politica di apertura all'estero (1978) hanno imposto alla Cina una graduale affermazione della legalitÓ socialista, accompagnata da un amplissimo utilizzo di strumenti legislativi e da una valorizzazione senza precedenti dello studio e della pratica del diritto. La rivoluzione della legalitÓ Ŕ appena agli inizi, ma giÓ se ne avvertono le profonde implicazioni sociali e politiche.

Renzo Cavalieri Ŕ ricercatore presso la FacoltÓ di Giurisprudenza dell'UniversitÓ di Pavia. ╚ autore di diversi saggi sul diritto della Cina post-maoista, tra i quali: Diritto commerciale e arbitrato in Cina tra continuitÓ e riforma, Milano, Egea, 1991; Il virus della legalitÓ. Caratteristiche e implicazioni della rif˛rma giuridica cinese, Milano, Isesao Univ. Bocconi, 1996. Dal 1995 collabora all'annuario Asia Major (a cura di G. Borsa), Bologna, Il Mulino, 1995, 1996, 1997, 1998, con articoli sull'evoluzione politica cinese.

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014