tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>EDITORIA>LA PRATICA DELLACINA

La pratica della Cina
Cultura e modi del negoziare


Autore André Chieng
Editore ObarraO edizioni, Milano
Prima edizione 2007
Pagine 240
Traduzione (dal francese) di Luisa Cortese 
Titolo originale La pratique de la Chine
© 2006 Éditions Grasset & Fasquelle


Mentre la Cina assume sempre maggior rilievo nel mondo contemporaneo, gli occidentali continuano a esitare tra il fascino dell'esotico e la paura. Oscillano fra attrazione e demonizzazione. Hanno la sensazione di non potersi confrontare con i cittadini di questo Paese così remoto, antico e potente come con gli altri abitanti del pianeta. Ma, allora, come stringere rapporti con i cinesi, rapporti d'affari inclusi? In altre parole, come entrare in Cina?
André Chieng sostiene che occorre innanzi tutto comprendere i cinesi, ovvero riaprire il pensiero occidentale alla luce della loro alterità culturale: seguirli in modalità di procedere diverse da quelle che, d'abitudine, ci si aspetta in Europa e scoprire che esse risultano altresì intelligibili.

"Mi sono messo alla ricerca della cassetta degli attrezzi che permettesse a un'intelligenza occidentale di imparare la cultura cinese . ... Ed è stato un .filosofo a fornirmela . ... L'andirivieni continuo da un pensiero all'altro, il confronto dei percorsi intellettuali, l'analisi dei punti comuni, ma, ancor di più, delle differenze e soprattutto dell'assenza di certe nozioni nell'una o nell'altra cultura, questi approcci intellettuali, caratteristici del metodo di FranFois Jullien, mi hanno fornito gli attrezzi che stavo cercando. Ho cominciato a utilizzarli nel mio lavoro quotidiano e mi sono reso conto che funzionavano. Ne ho moltiplicato le applicazioni, cercando le situazioni in cui questo metodo consentiva di conferire senso là dove, di solito, si rinuncia a capire."

Poiché in Cina piano culturale ed economico, riflessione e gestione si rivelano indissolubili, l'autore, sulla base della sua lunga esperienza tra Oriente e Occidente, esemplifica la coerenza interna di tale relazione, che definisce "pratica" della Cina.


ANDRÉ CHIENG, nato a Marsiglia nel 1953, ha ricevuto un'educazione familiare cinese e una formazione scolastica francese. Laureatosi all'École Polytechnique di Parigi, dal 1978 vive in Cina. Da 25 anni consulente per le società europee che vogliono instaurare rapporti economici con la Cina, Presidente europeo della Camera di Commercio Asiatica, membro d'onore del Consiglio Cinese per la Promozione del Commercio Internazionale, svolge un ruolo di primo piano nelle relazioni tra l'Europa e la Cina.

François JULLIEN, filosofo e sinologo, insegna Filosofia ed Estetica della Cina classica all'Université Paris 7. Direttore dell'Institut de la pensée contemporaine, da decenni studia le forme mentali e i caratteri strutturali del pensiero cinese e ne mostra l'intelligibilità per l'uomo europeo.

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014