tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>EDITORIA>GENGIS KHAN - IL PRINCIPE DEI NOMADI

GENGIS KHAN
Il principe dei nomadi

Gengis Khan

Autore Vito Bianchi
Editore Editori Gius.Laterza & Figli, Roma-Bari
Prima edizione 2005
Pagine 324



Questa storia nasce fra le genti della steppa, nell'Asia pi¨ profonda. ╚ la storia di Gengis Khan: un nomade, un mongolo che seppe aggregare le trib¨ sparpagliate per le lande asiatiche, e tradurne in formidabile forza d'urto abitudini e abilitÓ secolari.

Trasformando pastori e cacciatori in un'orda di guerrieri invincibili, Gengis Khan fonderÓ un impero esteso in tre quarti di secolo dall'Oceano Pacifico fino a quasi il Mediterraneo e dalla Siberia all'Himalaya.

Forti di un esercito immenso, preceduti da una fama atroce e leggendaria, i Mongoli sconvolgeranno buona parte dell'Europa cristiana.

Ma saranno anche capaci di insediare a Pechino una dinastia ammirata per il suo splendore e di imporre quella pax mongolica che schiuderÓ all'uomo medievale nuove opprtunitÓ di esperienze e relazioni.


Vito Bianchi Ŕ professore a contratto di archeologia all'universitÓ di Bari. Archeologo specialista, si Ŕ dedicato ai rapporti culturali e religiosi fra l'Europa, il Mediterraneo e l'Oriente. Collabora dal 1999 con la rivista "Medioevo". Per la collana "Medioevo Dossier" ha firmato le monografie Il castello. Un'invenzione del Medioevo (Milano 2001) e L'islam in Italia (Milano 2002).Fra i suoi libri pi¨ recenti, Sud e Islam, una stoia reciproca (Lecce 2003).

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014