tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>EDITORIA>DIAVOLI STRANIERI SULLA VIA DELLA SETA

DIAVOLI STRANIERI SULLA VIA DELLA SETA


Autore Peter Hopkirk
Editore Adelphi Edizioni S.p.A., Milano
Prima edizione 2006
Pagine 318
Traduzione (dall' inglese) di Gilberto Tofano 
Titolo originale Foreign Devils on the Silk Road -The Search of the Lost Treasures of Central Asia
© 1980 Peter Hopkirk

«Improvvisamente il cielo diventa nero … e subito dopo la tempesta aggredisce con violenza  terrificante la carovana. Enormi vortici di sabbia mista a sassi sono sollevati in aria e turbinando colpiscono uomini e bestie. L'oscurità aumenta e strani schianti risuonano fra i ruggiti e gli ululati della bufera ... sembra lo scatenarsi dell'inferno». Per secoli, dal graduale abbandono della Via della Seta in poi, il deserto del Takla Makan nel Turkestan cinese è rimasto uno dei luoghi meno attraversati del pianeta. Finché all'inizio del Novecento, quasi all'improvviso, alcuni fra i migliori - e più visionari - studiosi di cose antiche hanno deciso, tutti insieme, di partire alla scoperta delle civiltà che si dicevano sepolte, e intatte, sotto la sabbia. In questo libro, Peter Hopkirk racconta la storia, ancora una volta semisconoseiuta ed emozionante, di come un gruppo di uomini quasi troppo adatti alla parte - per rendersene conto, basta guardare i ritratti di von Le Coq, di Aurel Stein o di Paul Pelliot che corredano il volume - abbia sfidato e sconfitto il caldo rovente, il gelo mortale, le tribù ostili, e persino i dèmoni che la leggenda voleva a guardia dei tesori disseminati lungo la Via della Seta. Il risultato è una cronaca accurata e fedele che trasuda, quasi involontariamente, romanzesco ed esotismo - miscela perfetta che i lettori del Grande Gioco conoscono bene, e che non a caso una folla di sceneggiatori e registi ha tentato di imitare, quasi sempre invano.

«Nel cuore di quella stessa notte, Chiang entrò silenziosamente nella tenda di Stein ed estrasse da sotto la giacca diversi manoscritti. A colpo d'occhio Stein capì che i rotoli erano molto antichi. Nascondendoli di nuovo sotto il vestito - poiché il monaco aveva insistito sul segreto assoluto -, Chiang scivolò via tornando alla piccola cella ai piedi di un enorme Buddha seduto, scolpito nella parete della montagna. Passò il resto della notte a studiare i manoscritti, tentando di identificarne i testi e di individuarne le date. All'alba tornò alla tenda di Stein e il suo volto "esprimeva al contempo trionfo e stupefazione"».

Peter Hopkirk ha servito nello stesso reggimento - i King's African Rifles - in cui era caporale Idi Amin Dada. È stato corrispondente del «Daily Express» e del «Times», e a causa di un talento investigativo troppo spiccato ha trascorso alcuni periodi di detenzione nelle celle di varie polizie segrete tra Cuba e il Medio Oriente. Ai rapporti intercorsi fra le potenze europee in quel vastissimo territorio lungo il quale correva la Via della Seta ha dedicato sei libri. Presso Adelphi è già apparso Il Grande Gioco (2004). Diavoli stranieri è uscito per la prima volta nel 1982.

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014