tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

CUCCIOLI E BAMBINI
raccolta di xilografie cinesi degli anni '50

 

Cuccioli e bambini

A cura di  Michelina Simona Eremita
Editore Sillabe, Livorno
Prima edizione 2011
Pagine 64
Volume pubblicato in occasione della mostra "Cuccioli e bambini" © 2011 Santa Maria della Scala - Museo d'Arte per bambini
N. ISBN 978-88-8347-631-0

La raccolta di stampe xilografiche, intitolata Arte popolare, è giunta al museo d'Arte per bambini circa dieci anni fa, frutto della generosità di un erede dell'Archivio G. Cipriani di Firenze.
L'edizione originale, siglata all'interno delle ultime pagine "Giugno 1957", fu importata in Italia ed esposta sugli scaffali di una libreria di Milano nel 1960, sprovvista della traduzione della prefazione. Probabilmente fu lo stesso Cipriani, artista e viaggiatore, a scovarla e comprarla.
Incuriosisce, certamente, la caratteristica dei soggetti della raccolta: tutti cuccioli e/o bambini da soli o accompagnati da adulti.
Il titolo della raccolta Arte Popolare ci rimanda a delle scelte, ben note e precise, di politica culturale voluta dal governo cinese e dal suo Presidente Mao Tse Tung.
La raccolta è stata stampata e messa in circuito per diffondere la creatività artistica applicata agli oggetti di uso comune che seguivano motivi decorativi quotidianamente reperibili, ma è evidente lo scopo di dare dignità ai modelli popolari stessi. I soggetti, infatti,  non solamente sono elevati a modello per potenziarne la diffusione, ma sono presentati ancorati agli antichi e colti stilemi dell'arte cinese, per la loro belleza e la grazia di rappresentazione.
Oboettivo, quindi, è accreditare il gusto del popolo attribuendogli buone radici, coadiuvando la tesi stessa con la messa in circuito di un'edizione che rende professionale il gusto del popolo, selezionando circa 50 modelli con consenso già dimostrato, e per questo garantito.
Passando agli aspetti più strettamente tecnici, quello che possiamo ammirare è l'incredibile performance della tecnica xilografica. E' indiscutibile il virtuosismo, tale da far sembrare, nella nostra raccolta, le stampe come acquerelli originali... ma la Cina sui processi di stampa ha molto da raccontare.
In ogni caso, anche a volerne cogliere solo l'aspetto emotivo, l'immediatezza dei soggetti e la loro vitalità conquistano lo sguardo e li rendono preziosi, presentandoceli come conseguito traguardo di arte applicata.
Ma le stampe ci racconta altri dettagli, ad esempio la loro ricca varietà cromatica e stilistica, permettendoci di capire la loro svariata latitudine di appartenenza nel paese Cina, aprendoci, attraverso la campionatura, alle differenze culturali insite nei modelli.
e' chiaro la tendenza alla monicromia o alla variopinta e dettagliata articolazione del tessuto o dell'acconciatura ci portano verso le diverse province dell'immenso territorio cinese. Risulta, alla fine, una mappatura di modelli che, silenziosamente e senza mediatori, si mostra per entrare nel quotidiano attraverso l'artigianato.
L'oggetto comune - il vaso, il giocattolo, il piatto decorato etc. - divente in questo modo un potente strumento per ampliare o assestare silenziosamente i confini culturali dell'individuo.
Ma sono bambini... ma sono cuccioli... l'appeal è ancora più avvincente...
abbandonando lo sguardo storico e critico quel che risulta, in tutta evidenza, è la straordinaria potenza delle immagini, che piacciono perchè sono tenere e giocose e non hanno paura di essere piccole, di essere solo accennate o di gallegggiare in un apparente vuoto.
e allora, come non ammirare gli occhi rossi della rana azzurra che sembra spiccare un salto da un momento all'altro o sentire l'orgoglioso chicchirichì di un galletto tutto italiano nei colori?
La raccolta, ai bambini che verranno al musei, sarà utile per stbilire empaticamente un rapporto diretto con le immagini e, con l'aiuto degli operatori, la possibilità di conoscere qualcosa in più di un paese che ormai tanto lontano non è più, scoprendo allegramente che le forme, il colore e il segno leggero ci possono raccontare tanto, tanto di più di quel che sembra.

Michelina Simona Eremita
Direttore museo d'arte per bambini.

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014