tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>EDITORIA>CREDENZE RELIGIOSE DELLA CINA ANTICA

CREDENZE RELIGIOSE DELLA
CINA ANTICA


Autore Eduard Erkes
Editore Edizioni di Ar, Padova
Prima edizione 1958 (2005)
Pagine 96
Traduzione di Julius Evola 

Per lungo tempo, circa la religione cinese hanno predominato idee strane non meno di quelle che si sono avute sulla Cina in genere. Essa è stata considerata come un fenomeno a sé e le si sono volute persino negare le caratteristiche essenziali di ogni religione, di ogni mitologia e di ogni sacerdozio. Da uno studio più approfondito è invece risultato che la religione cinese in nulla si differenzia da quelle degli altri popoli, tranne che in certi punti non essenziali in cui le peculiarità dello sviluppo complessivo della civiltà cinese hanno dato luogo ad alcune divergenze. […]


EDUARD ERKES (1891-1958) fu uno dei maggiori sinologhi tedeschi del secolo scorso. Laureatosi nel 1913 con August Conrady con la dissertazione intitolata Das Zurückrufen der Seele (chao hun) des Sung Yüh, Erkes conseguì la libera docenza all’università di Lipsia nel 1917 con il lavoro Das Weltbild des Huainan-tse. Nominato nel 1921 conservatore della sezione per l’Asia e l’Europa del museo etnologico di Lipsia e nel 1928 professore straordinario sempre all’università di Lipsia, Erkes, membro della SPD dal 1919, venne allontanato da tutte le sue cariche all’avvento del nazional-socialismo. Nel maggio del 1945 Erkes venne reintegrato nella sua cattedra universitaria, per poi essere nominato nel 1947, ordinario di sinologia e direttore del seminario dell’Asia Orientale (dal 1951, Istituto per l’Asia orientale).
Altre opere di Erkes sono: Gestaltwandel der Götter in China (1947) ; Hoshang-kung’s Commentary on Lao-tse (1950) ; Neue Beiträge zur Geschichte des Choukönigs Yu (1954). L’opera qui riproposta, tradotta da Julius Evola, apparve nel 1958 a cura dell’IsMEO, Roma, come supplemento n.1 a “Cina”.

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017

Copyright Centroriente 1999-2016