tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>EDITORIA>IL CIELO, GLI UOMINI

IL CIELO, GLI UOMINI
Percorso attraverso i testi confuciani dell'età classica


Autore Amina Crisma
Editore Cafoscarina, Venezia
Collana Cina e altri Orienti
Prima edizione giugno 2000
Pagine 136

Che cosa rappresenta il Cielo (Tian) per i confuciani dell’età classica? La loro riflessione è prevalentemente rivolta al mondo degli uomini: ma qual è il loro atteggiamento nei confronti di ciò che oltrepassa tale ambito? Si tratta di una questione antica e tuttora controversa, anche a causa della reticenza delle fonti in proposito. Confucio, ad esempio, parla assai poco di Tian, ma che cosa si debba inferirne è tutt’altro che scontato: mero disinteresse per la dimensione trascendente o rispetto per il mistero che sta al cuore delle cose? Questo libro rappresenta il tentativo di catturare l’elusivo Cielo confuciano attraverso l’esame di tre testi fondamentali: i Dialoghi di Confucio, l’opera di Mencio, il filosofo del IV secolo a.C. che ne è reputato il maggior discepolo, e il libro di Xunzi, il grande pensatore del III secolo a.C. che si contrappone alla linea menciana., configurando una diversa tendenza. Attraverso tale percorso, la tematica del Cielo si riformula in stili di linguaggio e di pensiero originalmente connotati, pur nel richiamo a una comune tradizione, e si confronta polemicamente e dialetticamente con le concezioni elaborate dalle scuole rivali, come il naturalismo dei pensieri ascrivibili al taoismo e l’utilitarismo dei seguaci di Mozi.

Amina Crisma ha studiato a Venezia, dove si è laureata in Lettera e Filosofia e in Lingue e Letterature Orientali (Cinese), e insegna italiano e storia in un liceo di Mestre. Il suo ambito di ricerca è la storia della filosofia cinese antica, sulle cui tematiche ha tenuto un seminario all’università di Padova (Pensiero e linguaggio nel dibattito della Cina classica). Ha pubblicato la traduzione e il commento di un trattato di Xunzi (in Forme di fedeltà, Padova 1996), e ha tradotto e curato per gli editori Neri e Pozza ed Einaudi testi di filosofia orientale (Buddhismo senza fede di Stephen Batchelor, Vicenza 1998, L’uomo che voleva incontrare Dio di Shantanand Saraswati, Vicenza 1998, Storia del pensiero cinese di Anne Cheng, Torino 2000). Collabora a riviste di orientalistica e alla pagina culturale del quotidiano Il Manifesto.
 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014